Stampare

Tre consigli per circondarti delle personalità giuste

6 Ottobre 2015

4 min: tempo di lettura

Come valutare i tuoi dipendenti, costruire un team vincente e creare una cultura creativa all’interno dell’azienda.

Tre consigli per circondarti delle personalità giuste (Desktop)

Senti che la tua azienda ha bisogno di una marcia in più?

Sembra che tu stia facendo tutto nel modo giusto: ottimi prodotti, clienti soddisfatti, bilancio in attivo. L’unica cosa che ti manca è quel qualcosa in più che alcuni brand sembrano avere: una fonte inesauribile di idee che consente ad un’azienda di avere successo e di mantenerlo nel tempo.

Per essere un’azienda dal successo duraturo è necessario circondarsi delle personalità giuste, ovvero dei tuoi dipendenti, che forse al momento non sono abbastanza valorizzati.

Ecco alcuni suggerimenti per le imprese che desiderano valorizzare e sfruttare il potenziale del proprio team e puntare ad una forte crescita.

  1. Effettua una valutazione senza preconcetti

    Il primo passo per creare un team che dia il massimo in termini di prestazioni è quello di iniziare a comprendere i talenti del tuo team attuale. Questo richiede una valutazione senza preconcetti di chi è già presente in azienda.

    Coinvolgi nel processo di valutazione i manager e i supervisori chiave e, nel caso la tua sia una piccola azienda in crescita, anche i dipendenti di maggiore anzianità. Riunisci i membri chiave del team in un luogo dove si sentano liberi di esprimere le proprie opinioni, lontano da orecchie indiscrete e dall’ambiente di lavoro quotidiano, e discutete in modo aperto e sincero degli aspetti in cui i membri del team attuale eccellono e di come è possibile migliorarsi ulteriormente. Non ci sono risposte corrette o errate e in tale occasione ognuno deve sentirsi libero di dire ciò che pensa.

    Dopodiché, discutete di come essi possano contribuire al di là del proprio ruolo lavorativo attuale. Prendete in considerazione i loro interessi, i suggerimenti dati in passato per migliorare l’azienda e le opinioni che gli altri dipendenti hanno di loro.

    In questo caso l’obiettivo è avere una visione completa dei punti di forza e di debolezza di ciascun impiegato, così da riuscire a creare un team efficiente ed esplorare nuove strade per la tua attività. Inoltre, assegnare nuovi compiti ai tuoi dipendenti può contribuire a creare un ambiente di lavoro più stimolante e competitivo.

    Punti di valutazione chiave:

    • Punti di forza
    • Punti di debolezza
    • Talenti non sfruttati
  2. Rimescola i team

    La formazione del team è il passo successivo per assicurarsi che ciascun dipendente stia sfruttando al massimo il suo potenziale. Ciascun team nella tua azienda dovrebbe essere composto da persone capaci di stimolarsi a vicenda a fare del loro meglio.

    Per creare un team in grado di offrire grandi prestazioni, in un ambiente retail può essere sufficiente riassegnare i dipendenti a turni differenti, al fine di ridurre gli attriti e stimolare nuovi confronti. Nel caso in cui non siano previsti dei turni potresti modificare l’ambiente di lavoro stesso, per andare incontro alle necessità di ciascun lavoratore.

    Qualunque sia la necessità, lascia che siano i team stessi a mostrarti la strada. Una volta messe insieme le persone giuste in base al talento, alle affinità personali e ai ruoli lavorativi, chiedi loro di cosa hanno bisogno per essere produttivi e creativi ai massimi livelli.

    Punti di valutazione chiave:

    • Le persone con doti particolari hanno bisogno di essere ricollocate per sfruttare al massimo le proprie abilità?
    • È necessario apportare delle modifiche all’ambiente di lavoro per aumentare le prestazioni e abbinare le giuste personalità tra loro?
    • Hai creato un sistema di feedback costante, affinché ciascun team abbia gli strumenti e le persone adatte per raggiungere i propri obiettivi?
  3. Libera la creatività

    Normalmente ogni ambiente di lavoro ha una gerarchia prestabilita. Se da una parte tale gerarchia favorisce la gestione del flusso di lavoro e degli obiettivi, dall’altra potrebbe soffocare la creatività. Valutare le abilità e creare dei team che includono eccellenze potrebbe risultare inutile se non ti impegni a costruire una cultura creativa in azienda.

    Non sai mai da dove potrebbero arrivare le migliori idee per far crescere la tua azienda. La centralinista vede aspetti della vita aziendale quotidiana che un CEO non vedrà mai e viceversa. Fai sempre in modo che i team e le persone possano contribuire con le loro idee, evitando affermazioni come “è un’idea stupida” o “non è il tuo lavoro”. Al contrario, raccogli tutte le idee senza pregiudizio (magari in forma anonima), dopodiché inizia a scremare.

    Punti di valutazione chiave:

    • Hai creato un sistema di feedback all’interno della tua azienda che permetta ai dipendenti di fornire opinioni e suggerimenti in forma anonima?
    • I tuoi dipendenti sentono che le loro idee sono apprezzate e ben accette?
    • Quali miglioramenti possiamo apportare alle procedure del team per assicurare che le idee vengano prese in esame senza pregiudizio?

    Creando un ambiente in cui i dipendenti lavorano con passione, assieme a persone che rispettano e con le quali possono condividere nuove idee con un approccio di mentalità aperta, stai mettendo a disposizione un luogo in cui le migliori personalità possono incontrarsi.

    E a questo punto niente può fermarvi.

Stampare