Stampare

Come creare un'organizzazione virtuale

3 Novembre 2015

3 min: tempo di lettura

Il lavoro da remoto ha fatto passi da gigante negli ultimi anni. Tanto che alcune organizzazioni hanno deciso di adottare una struttura completamente virtuale.

Come creare un'organizzazione virtuale (Desktop)

Automattic rientra in questa categoria di aziende. Il creatore di WordPress, il famoso sistema di gestione dei contenuti, dichiara di avere dipendenti in 36 paesi sparsi in quasi tutti i continenti. “Lavorare da una caffetteria? Puoi mettere il tuo cappuccino in nota spese!", dice Automattic durante il suo discorso per conquistare i nuovi dipendenti.

Di sicuro molti lavoratori troveranno allettante tutta questa libertà. Ma il modello virtuale può davvero migliorare il tuo business? Automattic, Buffer, Basecamp e altre organizzazioni simili dichiarano di aver creato dei team di lavoro dalle elevate performance in tutto il mondo, basandosi su quattro principi facilmente identificabili.

  1. "Remoto" non significa solo ed esclusivamente virtuale.

    Incontrare di persona i propri colleghi può rivelarsi fondamentale per sviluppare dei rapporti proficui e duraturi. A tal fine, Buffer organizza ogni anno almeno un ritiro per tutti i dipendenti. L'ultimo, che si è svolto in Islanda, ha riunito 31 membri del team con le loro rispettive famiglie. Nonostante i costi, Buffer afferma che è ancora redditizio e che ci sono più soldi sul conto ora che prima del ritiro. Altri team virtuali utilizzano spazi di co-working per riunire da remoto i dipendenti che vivono nella stessa città. In Gran Bretagna la domanda di tali spazi è destinata ad aumentare, spinta da un aumento del 15% del lavoro autonomo, stando alle previsioni, mentre negli Stati Uniti questa tendenza è già diventata un vero e proprio fenomeno, tanto che la startup di co-working WeWork ha recentemente raccolto la cifrasbalorditiva di 433,9 milioni di dollari da parte degli investitori di venture capital.

  2. Utilizzate la tecnologia visiva.

    Groove, fornitore di software per l'help desk, ha 19 strumenti che aiutano i lavoratori da remoto a restare connessi. Non sorprende che Skype, per le chiamate vocali e video, è tra i primi in classifica: le espressioni facciali sono una parte essenziale della comunicazione. È inoltre possibile ricreare i vantaggi offerti dal lavoro in ufficio, grazie alle videoconferenze quotidiane. Mark Mortensen, professore associato di INSEAD, ha dichiarato in un articolo per l'Harvard Business Review che permettere ai lavoratori da remoto di parlare potendosi guardare in faccia è di grande aiuto quando si tratta di allentare le tensioni e stimolare la nascita di nuove idee e innovazioni.

  3. Incoraggiate i lavoratori a fissare dei limiti e a riposare.

    L'esaurimento da troppo lavoro non è solo un problema di chi lavora in ufficio e deve rispondere alle e-mail di giorno e di notte. Assicuratevi che i membri del vostro team in remoto lavorino il giusto numero di ore, senza eccedere, e che abbiano abbastanza giorni di ferie e di malattia a disposizione. Sia Automattic che Buffer non hanno fissato alcun limite al tempo libero che i lavoratori possono prendersi, perché entrambe ritengono che quando si lavora con persone fidate, queste ricompenseranno la fiducia loro accordata rendendo di più una volta tornate al lavoro. Anche le ricerche lo confermano.

  4. Fissate delle linee guida per le comunicazioni e fornite gli strumenti adatti per implementarle.

    E, soprattutto, ricordate che le organizzazioni virtuali si fondano su lavoratori che sanno comunicare. “Comunicare in modo chiaro idee, emozioni e preoccupazioni è fondamentale quando non è possibile ricorrere al linguaggio del corpo e ai vantaggi della vicinanza", scrive Paul Jun, un esperto di marketing di Help Scout, un'altra azienda di software strutturata in modo virtuale. Per restare connessi, un numero sempre crescente di organizzazioni virtuali utilizza specifiche piattaforme per la condivisione di documenti e le comunicazioni via chat, come ad esempio Slack che, nonostante sia stata lanciata solo un anno fa, ha raggiunto un valore in private equity di un miliardo di dollari.

Assumi lavoratori da remoto? Come gestisci il flusso di lavoro e i rapporti tra i dipendenti? Lascia un commento per farci sapere che cosa sta funzionando per te e cosa no.

Stampare
Hai domande riguardo l'offerta HP?