6 vantaggi delle stampanti laser... ma è davvero così?

28 Maggio 2015

3 min: tempo di lettura

Può darsi che le stampanti a getto d’inchiostro la spuntino quando si parla della velocità in formato A4, ma le stampanti laser sono tuttora avanti anni luce quando si parla della stampa in A3

6 vantaggi delle stampanti laser... ma è davvero così? (Desktop)

  1. Sono comunque più veloci nella stampa in formato A3

    Può darsi che le stampanti a getto d’inchiostro la spuntino quando si parla della velocità in formato A4, ma le stampanti laser sono tuttora avanti anni luce quando si parla della stampa in A3. Dispositivi come HP LaserJet Professional CP5225 stampano una pagina A3 a colori alla velocità di 10 pagine al minuto. Se la vostra azienda ha necessità di grandi volumi di stampa in fattore di forma superiore, le stampanti laser sono ancora la scelta migliore. VERO O FALSO?

    Vero. Sebbene HP sia impegnata a far approdare la tecnologia proprietaria PageWide (nella quale la “testina di stampa” si estende sopra la pagina, in modo che solo la carta si muova) alle stampanti A3, per ora essa si applica solo all’A4.

  2. Nessun pericolo di sbavature

    Le stampe laser sono asciutte al tatto già da quando escono sul vassoio. Le stampe a getto d’inchiostro potrebbero richiedere alcuni secondi di asciugatura all’uscita dalla stampante, poiché l’inchiostro viene letteralmente spruzzato sulla pagina. Potrebbe sembrare banale, ma a maneggiare prematuramente le stampe a getto d’inchiostro si rischia di provocare sbavature di colore (specialmente sulla carta fotografica di alta qualità), rischio che non si corre con la stampa laser. Falso, o almeno parzialmente. Pur essendo vero che la stampa a getto d’inchiostro è tradizionalmente soggetta a sbavature, i dispositivi di nuova generazione (come la serie HP Officejet X) risultano resistenti alle sbavature tanto quanto i modelli laser. Detto questo, acquistando una stampante a getto d’inchiostro di categoria inferiore potrete comunque riscontrare sbavature d’inchiostro.

  3. Offrono qualità di testo superiore

    Di norma, le stampanti laser offrono qualità superiore se con questo si intende il semplice trasferimento di testo sulla pagina. I risultati sono solitamente costanti con la carta laser liscia ed economica progettata per sopportare il calore emanato dal meccanismo fusore. La qualità del testo con le stampanti a getto d’inchiostro è più variabile sulla comune carta in formato A4, e i caratteri talvolta appaiono sfocati o sbiaditi. Falso. Ciò accadeva in passato, ma le stampanti a getto d’inchiostro professionali, di nuovo prendendo in considerazione la serie HP Officejet X, offrono una qualità di stampa del testo paragonabile nonostante le pagine siano stampate alla velocità di 70 al minuto.

  4. Hanno una manutenzione più semplice

    Le cartucce di toner per la stampa laser normalmente hanno una capacità di gran lunga superiore rispetto a quelle per i modelli a getto d’inchiostro, e richiedono un minor numero di sostituzioni. Questo significa che il reparto IT dedica meno tempo alla manutenzione delle stampanti utilizzate da utenti che non sono in grado di sostituire le cartucce d’inchiostro autonomamente, e significa altresì meno amministrazione per le operazioni di riordino e stoccaggio dei ricambi d’inchiostro. Falso. Questo era sicuramente vero in passato, ma va osservato che le migliori stampanti a getto d’inchiostro di ultima generazione per uso professionale richiedono di fatto solo la sostituzione dell’inchiostro... e la capacità delle cartucce arriva a coprire migliaia di pagine, esattamente come per le stampanti laser. Non richiedendo la noiosa sostituzione del tamburo del toner o del rullo di trasferimento, le stampanti a getto d’inchiostro professionali sono decisamente meno impegnative delle stampanti laser.

  5. Sono pronte per l’uso in azienda

    Le stampanti laser offrono con maggiore probabilità quelle funzionalità gestionali utili ai responsabili IT delle grandi aziende. Funzionalità come la ricerca di e-mail nella directory LDAP o le opzioni di gestione di stampa avanzate (ad es., l’imposizione agli utenti dell’inserimento di un PIN prima di stampare) sono più facilmente supportate dalle stampanti laser di fascia alta piuttosto che dalle stampanti a getto d’inchiostro.

  6. L'inchiostro non secca!

    Pur essendo generalmente considerate la migliore opzione in caso di grandi volumi di stampa, le stampanti laser presentano vantaggi anche nell'ipotesi di una bassa frequenza di utilizzo. Le stampanti laser usano toner in polvere, che non evapora né ostruisce ugelli se lasciato inutilizzato per lunghi periodi. Le inkjet, d'altra parte, necessitano di cicli regolari di pulizia per restare in condizione ideale.

Anche questo concetto non può essere considerato valido in assoluto, anche se ciò dipende in larga parte dalla qualità dell'inchiostro impiegato. Se si tratta di una stampante Officejet X series con tecnologia PageWide, gli ugelli incorporano un meccanismo che previene questo problema e necessita di un semplice mantenimento occasionale. Altre stampanti inkjet potrebbero essere maggiormente soggette a questo problema, specialmente i modelli consumer.

Vuoi rendere il tup business davvero mobile?